Il Radiometro di Crookes

Oltre ad esser noti per essere quelli della ceralacca, abbiamo una discreta fama anche per essere conosciuti come "quelli dei marchingegni"! Uno degli strumenti più curiosi tra i nostri scaffali è il Radiometro. Questa ampollina magica che colpita dal sole comincia a far ruotare vorticosamente le sue pale interne.

Ma che stregoneria è mai questa!? Tutta scienza! Conosciuto anche come “motore solare” o come “mulino a luce”, è un bulbo di vetro sigillato ermeticamente con un vuoto parziale,  all’interno è posta una girandola montata su un fuso. Inventato nel 1873 da William Crookes, dimostra l’intensità della radiazione elettromagnetica. Se l’oggetto viene esposto alla luce solare o artificiale le piastrine della girandola cominciano il loro moto senza alcuna sollecitazione meccanica, bensì per merito di un fenomeno fisico. Le particelle di gas residuo rimbalzano sulle faccette della girandola permettendone il moto. Maggiore è l’intensità della luce, più vorticosamente le pale cominceranno a ruotare.

Ti abbiamo incuriosito? Metti alla prova uno dei nostri radiometri! Acquistalo qui.